Ti segnalo ...

MURRI una piagha a pochi metri dal mare.

facciamoci dei parcheggi, almeno tornano utili anche ai turisti ed ai cittadini.
Così sono solo dei ruderi pericolanti e pericolosi.
Giacciono in questo stato di abbandono dal dopo guerra.

9 voti
Vota
Accedi
Controlla!
(pensiero ...)
Reimposta
o accedi con
  • facebook
  • google
Acconsento ai termini di servizio
Autenticato come (Esci)
Hai ancora ! (?) (attendi…)
andreaandrea ha condiviso questa idea  ·   ·  Amministratore →

7 commenti

Accedi
Controlla!
(pensiero ...)
Reimposta
o accedi con
  • facebook
  • google
Acconsento ai termini di servizio
Autenticato come (Esci)
Invio in corso...
  • Anonimo ha commentato  · 

    SONO D'ACCORDO CON PAOLO ROSSI CON LOCALI FRUIBILI ANCHE DA NON STUDENTI

  • Marco BernardiMarco Bernardi ha commentato  · 

    La struttura della Murri è, artisticamente parlando, di un certo pregio. Pensare di raderla al suolo per farne parcheggi è davvero triste. Possibile che non si trovi un'altra soluzione?
    Alla poteva diventare un hotel di lusso. Sarebbe stato possibile per il Comune ristrutturarlo e darlo in gestione dietro pagamento di affitto?

  • Anonimo ha commentato  · 

    non ci sono parole paese da terzo mondo ...........è una vergogna

  • DavidePDavideP ha commentato  · 

    Ciao a tutti,
    ci sono attorno alle colonie molte aree riconvertibili a parcheggio, mentre le colonie in se costituiscono in realtà un patrimonio architettonico e culturale della nostra città: vanno ristrutturate conservandone l'aspetto originario e valorizzate per le loro caratteristiche di accoglienza/locazione.
    L'idea di farcene scuole o istituti formativi è decisamente ottima, teniamo presente però che qualsiasi intervento su queste strutture richiede per legge l'approvazione del ministero dei beni culturali, rendendo quindi più lunga e costosa qualsiasi procedura.

  • Anonimo ha commentato  · 

    Condivido appieno quanto proposto da Paolo Rossi, con l'aggiunta di fontane...

  • Paolo RossiPaolo Rossi ha commentato  · 

    Se farci un parcheggio fosse stato mai remunerativo l'avrebbero fatto da anni.
    Il guaio è che la Murri (e la Novarese come diverse altre) è in questo stato semplicemente perché non esiste un modo (tra tutti i vari vincoli normativi) per renderla "produttiva".

    Le Colonie sono un problema urbanistico mai risolto semplicemente perché si tratta di immobili assai difficilmente riconvertibili, sia per questioni normative (costruite su suolo pubblico e vincolate in vari modi) sia per questioni tecniche (rispondono a canoni architettonicim funzionali ed estetici propri di ben altra epoca).

    A mio parere oggi esiste un solo modo per riutilizzarli: farne istituti formativi / universitari. Alloggi studenti, aule e laboratori.

    Rimini ha un grande potenziale di accoglienza "fuori stagione" e potrebbe avere un grande sviluppo come sede universitaria: questi contenitori potrebbero assolvere bene a tale funzione, solo che lo stato decidesse di tornare ad investire un po' e che si rendesse l'università di Rimini del tutto autonoma ed indipendente da Bologna.

    Fintantoché l'università di Rimini resta una "dependance" di Bologna, come anche Cesena e Forlì, queste non si svilupperanno in quanto il capoluogo drenerà il massimo delle risorse possibile. Qualora si addivenga ad una vera autonomia amministrativa e decisionale invece si potrebbe benissimo affrontare questi discorsi e cercare i finanziamenti per riconvertire questi immobili.

  • giannigianni ha commentato  · 

    L'idea di fare dei parcheggi mi sembra buona, mi piacerebbe però che si fossero anche dei giardini con fontane e giochi per i bambini e terrei le migliori strutture che ristrutturerei per farci delle mostre d'arte in genere dalla pittura alla scultura alle arti letterarie all'eno gastronomia del nostro territorio che i turisti e i residenti potrebbero visitare gratuitamente

Risposte ed informazioni base