Ti segnalo ...

Abusivismo commerciale....

Non capisco tutta questa situazione.... Guardiani, Vigilantes, Carabinieri, Esercito..... Scusate ma non c'e una legge che punisce con una multa chi compra dagli abusivi???!!!
Si fa una bella informazione, locandine dappertutto in multi lingua, su cosa rischia chi viene beccato a comprare da un abusivo e poi con una decina di agenti, anche in borghese, si parte... chi non rispetta paga....

16 voti
Vota
Accedi
Controlla!
(pensiero ...)
Reimposta
o accedi con
  • facebook
  • google
Acconsento ai termini di servizio
Autenticato come (Esci)
Hai ancora ! (?) (attendi…)
ChristianChristian ha condiviso questa idea  ·   ·  Amministratore →

6 commenti

Accedi
Controlla!
(pensiero ...)
Reimposta
o accedi con
  • facebook
  • google
Acconsento ai termini di servizio
Autenticato come (Esci)
Invio in corso...
  • ChristianChristian ha commentato  · 

    Il problema è vasto e complesso è vero ma è anche vero che questi tipi di problemi in paesi civili si risolvono.... in italia vige una legge non scritta del vivi e lascia vivere... oggi più che mai.... la crisi economica ha elevato questo concetto... inoltre con questo Euro che ha indebolito il potere dello stato italiano (vedi carabinieri polizia vigili e forze dell'ordine in generale) non ci sono più risorse per gestire lo Stato... pensare che tra Rimini e Riccione ci sono solo due pattuglie che girano la notte è impensabile... macchine parcheggiate ovunque e vigili che chiamati non possono intervenire perchè sono in pochi.... "task force" per combattere l'abusivismo che in tre macchine e una decina di agenti riescono a prendere 3 sacchi di merce e non riescono a trattenere il malcapitato... sulla battigia donne di colore con ombbrelloni conficcati nella sabbia con tanto di cartelli e sgabelli che fanno treccine con materiali scadenti e igiene precaria a un terzo del prezzo di una parrucchiera... zingari travestiti da MIMI che fanno elemosina.... Ragazzi di colore che arrivano sotto il lettino mentre ti rilassi e ti infastidiscono... venditori di rose... rastafari tipo Bob Marley " che non credo proprio che siano in vacanza a Rimini ma passano piu o meno due mesi sulla riviera.... infine prostitute sulla strada dove le famiglie passeggiano, come ciliegine sulla torta.... TUTTO QUESTO E' UNA CONSEGUENZA DI TUTTO QUELLO NOI RIMINESI ABBIAMO PERMESSO DI FARE.... Certo e più facile lasciar fare e dire SI... Che un NO QUESTE SONO LE REGOLE.... Ricordatevi che più si concede e più vi verrà chiesto... Rimini sta andando a Fondo anche per questo PROBLEMA... E ora che le AUTORITA SI IMPEGNINO E ABBIANO LA FORZA / VOLONTA' DI SISTEMARE LA SITUAZIONE.....

  • ManuelaManuela ha commentato  · 

    Il problema è più vasto e radicato secondo me. Oltre ad una massiccia informazione al consumatore magari fatta bene come quella contro l'evasione fiscale di due anni fa, bisognerebbe intervenire su chi gestisce questo commercio. Qualcuno gliela vende la merce ai commercianti abusivi, a sua volta da qualcuno la fa fabbricare, importare, trasportare. Questi sono sicuramente personaggi che operano fuori dalle nostre regole, ma visto il numero esorbitante di distribuzione che raggiungono nei periodi estivi mi pare impossibile che possano svolgere tutte queste attività all'insaputa di dogana finanza ecc. Evidentemente non c'è né un filtro né un controllo. Penso ai mega capannoni di grossisti di origine cinese sulla via Emilia e su via Italia per es., dove chiunque acquisti da un capo a mille non viene certo fornito di scontrini (provate io l'ho fatto: ti rispondono in mezzo cinese facendo gli gnorri dando ad intenderti che loro non devono darti nulla), ai numerosi negozietti di paccottiglia tutta uguale zona v. Giovanni 23esimo e dintorni. Ove in certi orari il movimento è un flusso continuo di ragazzi con borsoni. Fanno tutto legalmente alla luce del sole?
    Se si, e a me non pare, siamo quello che ci meritiamo.
    Manuela

  • marcomarco ha commentato  · 

    dimenticavo.. in estate a Rimini ,oltre 84% di veicoli a trasporto abusivo: albergatori( spesso chi lavora con altre mansioni in hotel,poi arrotonda e loro amici,,ristoratori e loro amici,commercianti di abbigliamento(coni loro veicoli accolgono clienti e li circuiscono anche alle fermate di autobus e presso i centri commerciali e cittadini),stranieri con veicoli con targhe estere che con assicurazioni a buon mercato, senza alcuna autorizzazione e requisito si appropriano del mercato dei trasporti cittadino dei loro concittadini,senza avere nessun requisito, senza pagare tasse evadendo fisco e spirito di libero mercato sostenibile e legale, di fatto alterando l'economia e il decoro della citta'.

  • marcomarco ha commentato  · 

    altro abusivismo in riviera: veicoli ad uso proprio utilizzati al trasporto passeggeri dietro compenso( servizio pubblico non di linea abusivo. esercitato da privati, albergatori,realta' in cui si insinuano organizzazioni organizzatte atte a destabilizzare e sottrarre opportunita' a chi esercita con regolare autorizzazione e partita i.v.a.e la politica di leggi non scritte del tipo"amico dell"amico \che per conoscenza evade leggi fisco e sottrae ricchezza agli operatori\ regolari che non possono redistribuire lericchezze sul territorio...ecc ecc..

  • nives balduccinives balducci ha commentato  · 

    Ormai l'abusivismo commerciale ha raggiunto livelli intollerabili. Sono arrivati a fare le risse tra di loro in mezzo ai turisti hanno colonizzato il bagnasciuga e se qualcuno osa lamentarsi si sente rispondere " fatti i ca**i tuoi qui comandiamo noi", tra gli ombrelloni è un continuo viavai. E il sindaco disk-jokey cosa fa gli va a stringere la mano e gli da una pacca sulla spalla. Non c'è la minima volontà da parte di questa insulsa amministrazione di risolvere il problema, le contromisure adottate fino ad ora sono dei palliativi inefficaci. I commercianti pagano le tasse , il suolo pubblico, e anche l'ombra che fa la tenda per cosa?

  • StefanoStefano ha commentato  · 

    E' un sistema corrotto,denso di mazzette promesse e interessi enormi,altrimenti non sarebbe possibile una vergogna che si perpetua da oltre 20 anni.
    Purtroppo per i commercianti oltre la Confcommercio ( che ha dei seri limiti,dovuti probabilmente a tutti quegli esempi che riportavo) non vi sono alternative su cui poter contare,nemmeno le forze dell'ordine, come se tutti i negozianti non valessero un....bel nulla, come se non contribuissero alle tasse ed alla nomea di RIMINI ,intanto per fare tacere i commercianti ,ogni tanto, chiudono un occhio e permettono di far vendere merce contraffatta anche a loro e comprare dai cinesi tutto in nero , ma basta che non rompono le scatole per questa ostica cosa dell'abusivo o dell'immigrato vero? Avremmo dovuto tutelare cosa avevamo ereditato,il nostro valore nel saper fare le cose con la voglia di lavorare sono di valore ineguagliabile ,abbiamo invece SVENDUTO la nostra riviera costruita con il sudore di gente onesta e lavoratrice,tutto questo per fare arricchire i " soliti idioti"
    Ma guardate bene il lungomare da piazzale Kennedy fino il Marano ,vi sembra bello e accogliente? Vi invoglia comprare una borsa o un braccialetto in uno di questi negozi,forse 3/4 sono all'altezza,gli altri sono dei depositi di merce polverosa,cancerogena e di basso valore,proprio come speravano tutti che fosse....no?

Risposte ed informazioni base